Chi siamo

Il nostro sito sta crescendo e abbiamo deciso di spostarci su un nuovo dominio.

Ci trovate qui:

www.akitasenzatabu.it

continuate ad aiutarci condividendo le informazioni sui vostri cani.

AIUTIAMO A MANTENERE ALTA L’ATTENZIONE SULLA SALUTE DEI NOSTRI AKITA!

 

L’idea di questo sito è nata dopo che si è ammalata Saishin, meravigliosa e amatissima Akita Inu di tre anni.

Tutto è iniziato i primi di Aprile 2013. Saishin esce ha un calore molto abbondante e dopo pochi giorni prende un semplice raffreddore. La portiamo dal veterinario e con un po’ di antibiotici tutto torna normale. Passano altri giorni e ci accorgiamo che ha gli occhietti  rossi, così torniamo dal veterinario e la prima “prognosi ” è congiuntivite. Siamo in vacanza da Cristina, nonna umana della nostra Saishin, che guardando per caso gli occhietti della piccola ci dice che non le piacevano affatto: si era formata una patina opaca . Il martedì riportiamo la piccola dal dottore,  che ci consiglia di andare da un oculista…

Ci rivolgiamo ad un medico veterinario di Firenze che si presenta come oculista. Con la prima visita la diagnosi cambia: è Uveite, ma ci precisa subito che non è niente di grave, basta un semplice collirio (Luxazone) due volte al giorno e controllo tra una settimana. Siamo convinti di aver trovato la strada giusta e così iniziamo la cura. Passati i primi giorni di miglioramento la situazione peggiora nuovamente, così torniamo al controllo: il Veterinario continua a dirci che Saishin sta meglio e di continuare la cura. Andiamo avanti quasi più di un mese tra controlli e ricadute. Sabato 1 giugno Saishin sta peggio, gli occhi sono diventati molto rossi, così prendiamo un appuntamento urgente per la domenica mattina e torniamo a Firenze. Quest’ultima visita ci lascia senza parole. Per la prima volta il medico parla (forse) di Sindrome VKH. Io e mio marito ci guardiamo negli occhi e rimaniamo ammutoliti, ma lui sempre con molta calma ci rassicura nuovamente e ci dice che il sangue chiaramente presente nell’occhio sinistro è sicuramente causato da una botta, mentre l’altro occhio sta bene. Usciti dalla clinica io e mio marito continuiamo ad essere scioccati, la disperazione di non aver capito cosa stava capitando alla nostra canina ci assale, ma ci assale ancora di più la consapevolezza che il veterinario ci aveva capito ancora meno di noi!! Solo più avanti scopriamo che il veterinario non era affatto un oculista (ma lo era il fratello, trasferitosi altrove, di cui lui aveva ereditato lo studio veterinario) e che avevamo perso un sacco di tempo a dare a Saishin cure non solo errate ma controproducenti. Tornati a casa mio marito si mette davanti al computer in cerca di una clinica oculistica veterinaria, in una lista purtroppo non lunga e la più vicino a noi che troviamo è la VisionVet di Bologna. Tra i contatti ci sono dei numeri di cellulare e noi  li chiamiamo subito e spieghiamo tutta la storia: ci precipitiamo da loro il martedì.

Dopo la visita a Bologna non rimangono dubbi. Saishin ha la SINDROME di VOGT-KOYANAGI-HARADA, spesso chiamata più brevemente Morbo di Harada.

Cosa avremmo fatto se avessimo avuto maggiori informazioni? Esiste una componente ereditaria nella malattia? Avremmo potuto essere più attenti e tempestivi nell’intervenire se avessimo saputo che fratellastri della nostra Saishin avevano in passato contratto il morbo di Harada? Mille domande, mille “se”, e per la nostra cagnolina non c’è nessuna cura ma solo la sperazna che possa vivere il meglio possibile il più a lungo possibile.

Ecco il perché di questo sito.

Vogliamo raccogliere SENZA TABU’ E SENZA SECONDI FINI quante più informazioni possibili su queste malattie che spesso vengono nascoste come se fossero un’onta indelebile. Non vogliamo puntare il dito contro nessun allevatore e contro nessun cane: queste malattie esistono, possono spuntare fuori in cuccioli da cani sani, in linee di sangue famose e apprezzate. NON NASCONDIAMOCI e collaboriamo per sperare di avere un’arma in più per far sì che gli Akita che verranno siano sempre più sani.

8 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Stefania
    Feb 20, 2014 @ 21:08:13

    Ciao ,anch’io come voi ho un akita Hachi che compirà 3anni il 29 di marzo…anche lui come la vostra adorata akita ha la sindrome di harada,e capisco il vostro immenso dolore,il mio Hachi non ci vede più,io sono in cura presso la clinica Malpensa da due dottori un oculista e un dermatologo…vorrei mettermi in contatto con voi è con altre persone che hanno lo stesso problema .spero in una vostra risposta un abbraccio alla vostra cucciola.Stefania

    Rispondi

    • Saishin
      Feb 21, 2014 @ 08:15:51

      Ciao Stefania ,noi siamo qui a disposizione per te e per le altre persone che sono in questa terribile situazione .Ci farebbe tanto piacere condividere la tua esperienza ,queste malattie logorano i nostri adorati cani e noi .Siamo presenti anche su facebook con la pagina Akita e Sindrome di VKH -Harada

      Rispondi

      • Daniele
        Mag 15, 2014 @ 16:31:43

        buonasera, mi chiamo Daniele sono della prov. di Verona posseggo anch’io un’Akita (Kitai) di 10 mesi e vorrei farle delle domande se possibile. Le lascio il mio numero di cell. per essere contattato oppure mi invii il suo che la contatterò appena possibile.
        Ringraziando anticipatamente, porgo cordiali saluti.

      • Saishin
        Mag 16, 2014 @ 07:04:16

        Buon giorno Daniele ,sono siamo qui a disposizione per , se possibile rispondere alle sue domande . Questo sito nasce proprio per essere di supporto e per poter dare più informazioni possibili .Mi può contattare su fb a Fanti Vanessa oppure mi può lasciare il suo cell. in privato a Vanessa.75@live.it . Saluti

  2. Cris
    Mag 23, 2014 @ 09:34:44

    Scusa Vanessa non ho capito solo una cosa: ti scrivono per chiedere a te per i loro akita.. Ma tu con che competenze rispondi? La mia non è una critica, ma solo una domanda

    Rispondi

    • Saishin
      Mag 23, 2014 @ 12:26:49

      Buon giorno Cris , questo sito come è scritto nella home nasce per dare informazioni , per raccontare storie per creare un “database” di cani affetti da queste malattie . Non sono veterinaria , ne allevatrice ne genetista e non mi sembra mai di averlo detto. Non mi sono mai permessa di dare risposte che non fossero di mia competenza . Saluti Vanessa

      Rispondi

  3. portos noiris
    Set 28, 2014 @ 11:52:09

    Salve ho due akita femmina e maschio,lui ha sempre avuto problemi di dermatite e adesso è anche l’ipotiroideo mi date qualche consiglio per la sua alimentazione per favore!!? Grazie

    Rispondi

    • Saishin
      Set 29, 2014 @ 06:40:34

      Salve Portos Noiris , innanzitutto grazie a te per averci contattato. E’ molto frequenti che i nostri akita soffrono di dermatite e spesso si presentino anche problematiche di ipotiroideo , non essendo veterinaria quello che posso dirti è di affidarti a un buon secco magari poco proteico , siamo in contatto con degli ottimo veterinari se ci fai sapere di dove sei magari ti possiamo mettere in contatto . Abbiamo se ti interessa anche un gruppo su Fb. Ci siamo inoltre trasferiti su il nuovo portale , dove potrai trovare tutti gli aggiornamenti del sito . http://www.akitasenzatabu.it .
      Saluti Vanessa

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...